7 COSE DA MANTENERE PER HALO INFINITE (DA HALO 5)

7 COSE DA MANTENERE PER HALO INFINITE (DA HALO 5)

0

Halo 5 ha indiscutibilmente diviso il pubblico: chi ne ha elogiato le nuove meccaniche, come lo Sprint o il Trust, altri non hanno apprezzato la dinamica della Campagna, qualcuno pensa che il Multiplayer sia fin troppo competitivo.

Discorsi molto soggettivi, che lasciano il tempo che trovano. Personalmente, come ho sempre riferito anche nelle live parlando direttamente con voi, Halo 5 sicuramente non rappresenta il mio capitolo preferito, ma ci sono certi aspetti che non mi dispiacciono e che vorrei fossero utilizzati nel prossimo Halo Infinite.

  • Il movimento dei veicoli a mezzaria

Ricordo ancora la prima volta che mi capitò di fare un balzo abbastanza lungo con il Warthog, nella campagna di Halo 5. Si, perchè difficilmente tocco il lato Multiplayer di qualsiasi Halo prima di aver completato la storia principale. Durante la fase di “volo“, mi capitò quasi inconsciamente di voler controllare il suo “beccheggio”. Il beccheggio è un termine utilizzato in campo aeronauticonautico o automobilistico, che indica l’oscillazione di un’imbarcazione, di un velivolo o di un automezzo intorno al proprio asse trasversale (anche detto, in questo caso, asse di beccheggio). Essendo la persona che scrive un amante di simulatori di volo, è un gesto che faccio quasi sempre anche quando in un titolo non sia prevista la sua funzionalità. Secondo me è stata un’aggiunta molto interessante, dato che nei precedenti Halo se non si era fortunati a trovare un terreno adatto o altri elementi potevano ostacolare un atterraggio tranquillo, eravate costretti ad interrompere la run, vedendovi costretti a ribaltarlo, perdendo tantissimo tempo per far rientrare i vostri passeggeri, o magari finendo con l’essere un obiettivo facile per i vostri nemici. Pensate ad una delle tante playlist personalizzate dove il controllo del vostro mezzo è cruciale; avere un Warthog o un Ghost che non risponda ai vostri comandi anche a mezz’aria vi farebbe perdere il controllo...in questo caso non intendo del mezzo, ma proprio il vostro.

  • Artemis Scanning

Ok, non me ne vogliate, so che molti di voi non hanno apprezzato questa feature. Io la vedo diversamente, penso possa essere una buona idea se sfruttata a dovere. Cerco di essere più chiaro: è indiscutibile che Halo Infinite avrà elementi open world, come abbiamo visto in tanti video sul nostro canale. La possibilità che una caratteristica del genere possa aiutarvi nel capire dove andare in un determinato momento, oppure approfondire la storia o le caratteristiche di un determinato oggetto, non vi pare ottimo? Certamente non dovrebbe essere invasiva come lo è stato per Halo 5; un’idea sarebbe renderla “selezionabile” solo all’evenienza, con la possibilità di poter concludere il gioco anche senza doverlo utilizzare minimamente. Un’idea potrebbe essere quella di utilizzare questa feature al posto dei Terminali, perchè no! Oppure posso proporvi altri esempi: lo “scan” di Halo 3 ODST, che seppur leggermente invasivo, se ben ricordo nessuno o quasi se ne sia mai lamentato. Oppure la possibilità che c’era in Halo CE Anniversary su Xbox 360, grazie all’aiuto del mitico Kynect, di poter “scannerizzare” gli elementi su schermo. Bastava dire “Analizza” per veder trasformato lo schermo in un visore termico, dove era possibile analizzare gli elementi rappresentati in rosso, per poi ritrovarvi i loro modelli 3D in una sezione del menu principale, per leggerne storia e lore intorno ad essi. Certo, sarebbe una rottura tornare tutte le volte nel menu solo per leggere importanti dettagli sui rinoceronti presenti nelle lande di Halo Infinite, o la storia dietro un particolare geroglifico all’interno di una grotta, ma sono sicuro che la tecnologia ci permetterà di accedervi in maniera più veloce ed interattiva.

  • Fuga

Una ventata di freschezza. E’ questa la sensazione che mi ha dato questa modalità, appena ebbi modo di provarla. Fu accolta alla grande da tutta la community, e penso che facemmo anche un video su di essa, a riguardo dei movimenti da intraprendere per avere successo in un match online. Playlist molto veloce, 4 squadre in mappe simmetriche, nessuno scudo, no respawn, al meglio di 5 rounds. Personalmente ho avuto tantissime esperienze positive in questa playlist, probabilmente le migliori avute in Halo 5, dove hanno la meglio solo i giocatori skillati ed in possesso di una dote molto importante di sapersi adattare, sin da subito, alle situazioni più improbabili ed inattese che possono pararsi davanti al vostro mirino. Peccato che in Fuga, la popolazione di giocatori sia calata drasticamente, probabilmente doveva succedere ed è successo. Forse per via delle mappe, che a parer mio si sono comunque difese, ma forse non sono state in numero sufficiente per poter avere un appeal forte sui players. Anche sotto l’aspetto dei Game Types, sembra che la 343 Industries non si sia completamente impegnata a cercare di strutturarne di nuovi per rendere sempre viva la curiosità. E’ chiaro che il giocatore medio non abbia apprezzato i nuovi updates con i format cambiati, i loadouts di partenza ed altre caratteristiche cambiate durante la vita della playlist. A volte penso che la 343 sia leggermente masochista. Personalmente vorrei che Fuga si ripresentasse nel Multiplayer di Halo Infinite, magari sotto forma di una playlist “settimanale”, cercando aiuto nei forgers e soprattutto dei giocatori professionisti che la 343 Industries ha ingaggiato per la supervisione delle mappe che vedremo nel prossimo capitolo; credo sarebbe la scelta più azzeccata, quella di sfruttare un paio di giorni alla settimana per proporre delle playlist come Fuga, meteora delle 343 Industries, o anche altre particolari, cercando di far breccia nei cuori dei fan grazie ad armature o armi leggendarie sbloccabili solo giocando ad esse.

  • Tasto per cambiare postazione

Come diavolo ha fatto la Bungie a non arrivarci prima? Un unico tasto per cambiare drasticamente la meccanica di gioco. O anche cambiare l’andamento di un’intero match online. Si, perchè mi è successo ed è stato sensazionale. Pensando ad Halo Infinite, magari ad una missione completamente in solitaria con Master Chief, ed a come potremmo scorrazzare con un Warthog, con un Mongoose o magari con nuovi mezzi anfibi inseguiti da chissà quali razze di nemici, sarebbe un reato non riproporre questa feature che con la semplice pressione di un tasto, fa partire una bellissima e curatissima animazione che vi porta direttamente sulla torretta del Warthog, o in posizione d’attacco sul Mongoose. Da rivedere la “velocità” dell’animazione, che secondo me è leggermente troppo lenta e soprattutto online non è il massimo. Con Halo Infinite potrebbero rivedere questo e curarne anche altri aspetti come la possibilità di far passare l’eventuale passeggero alla guida, in maniera automatica.

  • Community Playlist

Personalmente non sono mai stato un grande fan delle mappe custom-made, non me ne vogliate. Sono sincero. Ho avuto momenti di puro divertimento solo giocandole con la gente giusta, cosa che capitava agli albori dell’uscita di Halo 5, quando ci si divertiva sulle live insieme a tanti membri di Halosofia. Bei tempi. Però non vedo perchè non riproporre questa playlist su Halo Infinite, grazie alla fucina ed alle infinite possibilità che ci darà nel prossimo titolo. Ovviamente, non tutti hanno la possibilità di avere tanti amici che vogliamo provare queste determinate playlist che a volte, se proprio vogliamo dirla tutta, vanno oltre ogni tipo di concezione umana. Per questo la 343 Industries, ha avuto al brillante idea di creare Custom Browser, da dove potete unirvi o direttamente hostare una partita personalizzata con i Game Types più svariati. Credo che la 343 Industries non vorrebbe mai rinunciare ad un bacino di utenza tanto importante, e sono sicuro che avrà la decenza di riproporre questa feature e chissà quali altre, intorno al meraviglioso mondo delle partite custom made.

  • Cinematiche iniziali

Questa non è proprio una feature, ma è un aggiunta scenica che ha sempre fatto la differenza in Halo 5. Un pò come il formaggio sulla pasta. No davvero, c’è qualcuno di voi che non mette il formaggio sulla pasta?! Parliamo della piccola animazione degli Spartans prima che inizi qualsiasi tipo di partita multiplayer, ed anche dopo in fase di esaltazione per la vittoria. Onestamente, ho gradito molto di più le animazioni che abbiamo imparato a conoscere grazie alla Beta di Halo 5. Se vogliamo, non del tutto “naturali” per uno Spartan o per un soldato, ma visto il contesto e calcolando che quelle nelle quali combattiamo sono “simulazioni” di guerra create appositamente nella UNSC Infinity, sbeffeggiare l’avversario è l’ultimo dei problemi, ed anzi potrebbero essere gli unici momenti nei quali atteggiarsi come semplici umani, invece che solamente supersoldati sui veri campi di battaglia. Sarebbe cosa buona e giusta conservare questi elementi scenici, e perchè no, consentire di sbloccare ulteriori animazioni personalizzate da poter usare per rendere ancora più unica la nostra vittoria.

  • Missioni non-combat

Ne abbiamo parlato poco fa, precisamente nel punto 2, del fatto che Halo Infinite potrà senz’altro avere tantissimi elementi esplorativi, e quindi delle intere missioni senza aver la necessità di usare armi. Un pò come è stata la parte interattiva della missione Sword of Sanghelios, un concept mai incontrato prima su Halo, dove assistiamo ai vari rapporti ed interazioni tra Grunts ed Elites in un ambiente “informale“.

Your email address will not be published. Required fields are marked *