343 INDUSTRIES ABBANDONA GLI UFFICI!

343 INDUSTRIES ABBANDONA GLI UFFICI!

0

Siamo davvero vicini all’annuncio del rinvio di Halo TMCC su PC, e di conseguenza, di Halo Infinite?

La 343 Industries ha fatto sapere che anche a Seattle la situazione Covid-19 sta cominciando ad essere più seria del previsto, e tutto lo staff si trova di fronte ad una pandemia inaspettata, così come tutto il resto del mondo.

Photos: Checking out Master Chief's home at 343 Industries – GeekWire
Un giorno come tanti alla 343 Industries

Cercheremo di capire altresì di come Halo Infinite potrà beneficiare di tutte le features della nuova console, e vi aggiornerò sulle novità dell’approdo della TMCC su PC.

La situazione mondiale è in continuo stravolgimento, causa Covid-19.

Quella che ci tocca più da vicino sono sicuramente, oltre alla possibilità di essere contagiati, quella del cambiamento totale delle nostre abitudini. E’ per questo che quasi tutte le aziende sono state costrette a reinventare il proprio lavoro, affidandosi se possibile allo Smart-Working, ossia il lavoro da casa.

Tutto questo vale anche per gli studi della 343 Industries, che in questi giorni stanno cercando di fare il possibile per attuare tutte le precauzioni del caso.

Cercate per un attimo di immaginare la situazione a Seattle: grafici e programmatori che, quasi sicuramente, avranno rinunciato a interi giorni di lavoro solo per trasferire la loro scrivania personale al loro domicilio, che include PC, monitors, hard disk, accessori di ogni sorta. Ovviamente, l’ottimizzazione del lavoro va a farsi benedire, per le cause più svariate, tra le quali connessione aziendale assente, lavori da salvare in locale, ecc. Solo per questo, quella “catena di montaggio” virtuale subisce di fatto più che un rallentamento. D’accordo, ci sono sempre le videochiamate aziendali, ma tutti possiamo immaginare che non potrebbe mai essere la stessa cosa che fare una sana riunione intorno ad un tavolo e potersi confrontare faccia a faccia.

There's a real-life Halo museum at 343 industries and it's full of ...
Front-Office

La promessa dello staff della 343 Industries è di “rimuovere tutti gli ostacoli” nel loro cammino, per ottimizzare al meglio la produzione, tenendo a mente che la situazione virus sia ancora in fase primordiale, e che probabilmente ci potrebbero essere ripercussioni ancora più severe, prima che la il tutto possa tornare alla normalità.

La frase che usano, giustissima tra l’altro, è che “questo virus è più importante di qualsiasi videogame o qualsiasi Halo”. Una frase che dovrebbe farci intendere parecchio. Sappiamo che parecchi film e serie TV stanno per esserlo o sono già state rinviate, e questo accadrà sicuramente per tanti videogames.

In che stato è Halo Infinite? Quali sono gli aspetti per farlo entrare in fase Gold?

Questo, ovviamente, non ci è dato saperlo. E sarà il suo stato, insieme alle disposizioni delle varie nazioni mondiali, che potranno dirci se davvero si prospetta un rinvio sia per Halo Infinite, che a questo punto anche per la nuova console.

In questi giorni di quarantena, ho personalmente dato un senso alle mie giornate grazie a dei video che Microsoft ha pubblicato in merito alle nuove caratteristiche della Series X. Partendo dalla possibilità di poter giocare praticamente tutti i titoli delle precedenti console Microsoft, con la possibilità di ottimizzarli grazie all’HDR automatico. Insieme a fasi di caricamento praticamente immediate, e con la possibilità di passare da un stato di salvataggio all’altro in diversi giochi in maniera istantanea solo avviandolo.

Pensate all’ottimizzazione dei caricamenti rapidi, grazie principalmente all’SSD presente sulla nuova console, in giochi come TMCC. Fasi di preload quasi del tutto annullate, e tempi morti virtualmente inesistenti. Ovviamente tutto questo varrà anche per Halo Infinite, che se le voci attorno al titolo dovessero rivelarsi veritiere, avrebbe da che crogiolarsi. Penso alle infinite possibilità di ottimizzazione che questa macchina potrà fornirgli, come texture super curate, 4k, un audio da urlo grazie al comparto hardware separato, la possibilità di partire immediatamente dal punto in cui si è lasciato il gioco appena accesa la console.

La risoluzione 4k, ovviamente, farà da padrona nella prossima generazione di console, e con la possibilità sulla carta (ma anche a detta degli stessi ingegneri MS) di portare la macchina a 4k 120fps con giochi correttamente ottimizzati, potremmo assistere ad eventi ai quali noi utenti console non siamo per niente abituati. E quale gioco migliore per testare tutto questo se non Halo Infinite? Quale gioco potrebbe essere meglio ottimizzato se non lui?

343-industries-office | 17K Group
Il Covid-19 ha colpito anche gli USA

Per Halo Infinite, il 4k nativo su Series X è quasi scontato; quello da constatare sarà la possibilità di giocare con questa risoluzione, in multyplayer, o addirittura in splitscreen. Sarà molto difficile vedere tutto questo realizzato, dato che la macchina seppur molto potente, avrebbe da gestire tanti più particolari in più su schermo, soprattutto in splitscreen, situazione praticamente raddoppiata. Non scordiamoci che la 343 Industries dovette rinunciare allo splitscreen in Halo 5 proprio per poter mantenere la risoluzione a 1080p 60fps.

Quello che sappiamo ufficialmente è che lo splitscreen sarà comunque presente in Halo Infinite, non sappiamo se in 4k, 2k, 1080p. Già questa è una grossa notizia, che non può fare altro che rincuorare i fan di vecchia data.

In questa terribile quarantena, ci vengono in supporto i nostri amati videogames! E la 343 Industries ci stimola ancora di più ad usare quelli di sua creazione: è infatti presente, in automatico, il Double EXP sia sulla TMCC che su Halo 5! Quindi se siete vicini ad un obiettivo, che sò LVL 152 su Halo 5, allora questo è il momento di darci dentro.

Nel post su Halowaypoint.com si citano anche i punti sui quali ci saranno aggiornamenti sostanziali sia su Halo CE Anniversary che su TMCC su PC.  Per il primo, spiccano tra tutte un nuovo modo di potrer visionare il vostro Spartan in 3D, possibilità di switchare l’audio tra quello di Halo CE originale e la  versione Anniversary, una chat testuale, Frame Rate variabile (in maniera sperimentale), così come in maniera sperimentale potranno essere applicate il FOV e risoluzioni ultrawide. Sulla TMCC le novità sostanziali saranno controlli ottimizzati per il movimento ed il crouch in Halo Reach, la chat push-to-talk e la possibilità di vedere il proprio ping nel server.

Your email address will not be published. Required fields are marked *