I COVENANT PIÙ  PERICOLOSI DI SEMPRE

I COVENANT PIÙ PERICOLOSI DI SEMPRE

0

Chi sono i criminali Covenant più pericolosi, e come sono trattati i traditori nelle loro prigioni?

Come si comportano i Covenant con i criminali della loro stessa specie o comunità? Quali erano i crimini punibili nel periodo del conseguimento del Grande Viaggio? Per la maggior parte, cose alle quali possiamo arrivarci da soli, come tentati omicidi, pirateria, omicidi, diserzione. Il tradimento, ovviamente, era subito trattato con condanna a morte.

Risultati immagini per ELITE COVENANT
Un Elite pronto a combattere

Sebbene alcuni soggetti non avessero commesso un crimine tradizionale, piuttosto fallirono il proprio obiettivo militare oppure l’aspettativa degli Alti Profeti, furono comunque condannati a morte, marchiati come Eretici senza possibilità di alcuna difesa.

Per quelli invece che meritavano prigionia, c’era un posto chiamato “Weeping Shadow of Sorrow”, letteralmente “ombra piangente di dolore”, collocata tra l’altro in un mondo desolato.

Risultati immagini per Weeping Shadow of Sorrow
Rappresentazione di Weeping Shadow of Sorrow

I prigionieri erano trattenuti in stanze ermetiche grazie a scudi energetici, lasciati liberi pochi minuti al giorno per l’esecuzione di esercizi vari o semplici passeggiate, che nella maggior parte dei casi si trasformavano in liti tra i vari Elite presenti.

Venivano trattati, con le stesse modalità, anche i prigionieri umani o di altre razze, come abbiamo visto in Halo CE nel nostro tentativo di liberare il Cpt. Keyes e gli altri Marine, oppure il Sgt. Johnson.

Sulla stragrande maggioranza delle navi Covenant, erano quindi presenti queste carceri a scudo energetico, ma se ben ricordate su Alta Opera si usavano le semplicistiche sbarre di ferro, ed ovviamente i criminali erano separati in base alle razze. Capitava infatti che esperimenti di celle multi razza finivano sempre con un terribile destino per i più indifesi, dato che i Brute o altre razze mangiavano letteralmente umani o altre specie indifese.

Risultati immagini per high charity
Alta Opera, città santa dei Covenant

Le specie più deboli venivano spesso utilizzati per lavori forzati, come in miniere, per lavori di grossi scavi, o utilizzati nella ricerca delle grosse quantità di combustibile per i Covenant, o di altre risorse importanti durante la Guerra.

In molti casi, in questi enormi campi di lavoro erano presenti individui mentalmente instabili, considerati inadatti persino per scopi puramente militari, seppure per missioni suicide.

Sebbene i Covenant decidevano di esiliare i prigionieri più pericolosi, più instabili o semplicemente indisponenti, alcuni vennero comunque usati per scopi che andavano ben oltre il semplice uso militare. Magari un giorno parleremo di quando il Black Team venne a contatto con dei Droni psicopatici in un campo di lavoro, dai quali si fecero convincere a liberarli. Roba da matti.

A volte i più forti tra i Covenant, i più fortunati o meglio i più fedeli tra tutti, così come nella battaglia che vide protagonista la Hyerofant, centro di comando Covenant (dove persero la vita milioni di essi), furono pubblicamente riconosciuti, per poi ben presto essere uccisi dopo la cerimonia, e sono convinto che non fu l’unica volta che successe tutto ciò.

Era infatti usuale da parte dei Profeti, mettere a tacere ogni potenziale minaccia di presa di potere, esempio tra tutti quello dell’Ammiraglio Imperiale, Elite mastodontico, che veniva considerato il Re dei Covenant.

Risultati immagini per ammiraglio imperiale covenant
Il Re dei Covenant, Ammiraglio Imperiale

Egli aveva il controllo passivo dell’intera armata dei Covenant,  sebbene i Profeti ne avessero quello ufficiale. Portò a termine tante missioni, fu sempre leale alla causa, ritenuto il più grande leader mai esistito.

Sta di fatto che i Gerarchi lo videro come una minaccia: lo degradarono, affidandogli solo una semplice missione di controllo in un punto desolato dello spazio, lontanissimo dal fronte di guerra o da hotspot rilevanti.

Dopo la guerra Umani-Covenant, i Brutes venivano cacciati da Elites vendicativi, infuriati circa il Grande Scisma e le innumerevoli menzogne sul Grande Viaggio. Alcuni di questi Brutes furono catturati per svolgere lavori molto umili, per esempio utilizzati come giardinieri per gli Elite di Sanghelios. Esatto…quei Brutes che dilaniavano corpi umani e li mangiavano di fronte ai loro compagni, erano ora solo dei giardinieri!

Altre razze minori come Grunt, Droni o Kig-Yar erano spesso utilizzati come cavie o peggio uccisi se non di utilità.

Sotto un certo aspetto, tutta Alta Opera era una vera e propria prigione, basata solo su imposizioni e bugie.

Parliamo ora dei singoli individui criminali nei Covenant. Il primo, con il quale tutti siamo leggermente familiari, è Reepa ‘Moramee, l’Arbiter conosciuto grazie ad Halo Wars. Criminale molto pericoloso, era dapprima trattenuto proprio nella prigione Weeping Shadows of Sorrow.

Risultati immagini per Ripa 'Moramee
Reepa ‘Moramee

Come descritto in Halo Genesis, fumetto ufficiale della lore, Reepa era molto bravo a placare le ribellioni nei Covenant. Tentò un golpe, ossia un colpo di stato contro i comandati dei Sangheili, ma si spinse troppo in là con le sue visioni. Fu infatti giudicato di fronte all’Alto Consiglio come traditore, sentenziato a passare tutta la vita in prigione.

Una volta dentro, Reepa fu molestato dagli altri del suo stesso clan visto il disonore che aveva apportato. Sta di fatto che riuscì con le sue doti a convincerli di attaccare le guardie per tentare una fuga quasi riuscita, quando venne infine ricatturato e pestato per bene.

Fu in questi anni che l’Umanità divenne una minaccia per i Covenant, ed il Profeta del Rimorso decise proprio di usare Reepa come una vera e propria arma, vista la sua ostinazione e forza in generale. Il profeta lo fece Arbiter, dandogli una completa assoluzione su tutti i suoi crimini passati.

Reepa era abbastanza qualificato e pronto per questo fardello, ma come sappiamo fu ucciso da Forge negli eventi di Halo Wars, probabilmente per eccesso di ego.

Tem’Bhetek era invece un perisolosissimo soldato San’Shyuum, tecnicamente uno Spartan Covenant, dato che subì gli stessi trattamenti come potenziamenti fisici e mentali, ed indossava un’armatura con grandi potenzialità e diverse funzioni utili in battaglia.

Risultati immagini per Tem'Bhetek
Tem’Bhetek

Dopo la guerra umani-covenant, Tem insieme ad un ministo San’Shyuum sopravvissuto, complottarono circa una eventuale rivincita contro i Sangheili per il loro alto tradimento e contro il fallimento di proteggere Alta Opera dai Flood, dove la sua intera famiglia perse la vita. Il loro piano era di usare un prototipo di un anello Halo, trasportarlo verso il mondo dei Sangheili, ed attivarlo, uccidendo qualunque forma di vita nel loro sistema solare.

Purtroppo per lui, Tem fallì e fu rinchiuso in una cella sulla Shadow of Intent. Sebbene la patetica conclusione, ci andò molto vicino, e fu considerato uno dei soldati San’Shyuum più potenti di sempre.

Come non poter parlare di in un video del genere?

Risultati immagini per atriox
Atriox

Uno dei più pericolosi criminali all’interno dei Covenant, possiede il vigore dei Brute, più alto e più potente di qualsiasi altro della sua specie, ma i suoi punti di forza principali sono intelligenza, abilità e senso di leadership, che gli consente di avere al suo servizio migliaia di soldati pronti a donargli la vita. Odiò i Covenant ed i Profeti e non credette mai alla storia del Grande Viaggio, dato che fu mandato innumerevoli volte per sfondare le linee nemiche, insieme al suo clan con altrettanta noncuranza. Solo Atriox faceva ritorno, e vittoria dopo vittoria, il suo potere accresceva sempre di più, così come il suo odio verso i Covenant. La verità venne a galla, e tentarono ben presto di esiliarlo. Per quanto ne sappiamo, nella millenaria storia dei Covenant, Atriox è stato il primo a ribellarsi contro di loro, e a sopravvivere, ispirando molti altri a seguirlo, ed eventualmente formare il clan degli Esiliati.

Il criminale più noto a tutti è sicuramente Thel’ Vadam, l’Arbiter più recente. Sappiamo praticamente tutto su di lui, quindi ci manteniamo brevi. Semplicemente perse una nave chiamata Ascendance Justice durante gli eventi di Halo CE; eventi stessi che fecero ritardare l’invasione dei Covenant verso la Terra; fallì altresì dal fermare Master Chief nel distruggere l’anello sacro, portandolo decisamente ad essere giudicato Eretico. La pena non fu l’esilio o la morte, ma bensì il ruolo di Arbiter, assoldato per una missione suicida e marchiato a vita come un Sangheili disonorevole.

Risultati immagini per Thel’ Vadam
Thel’ Vadam

Un altro famoso criminale fu un eretico, che portava il nome di
Sesa ‘Refumee, che portava dietro di sè un intera schiera di traditori, tanto potere da spaventare i Profeti ed attivare l’Arbiter in una conseguente missione. L’abbiamo affrontato in Halo 2 e seppur non sicuramente rappresentasse un nemico così invulnerabile, spaventava di più la sua conoscenza della verità circa il Grande Viaggio, la vera natura dei Flood e degli anelli sacri; tutte realtà che messe insieme avrebbero smantellato del tutto la setta dei Covenant e le menzogne dei Profeti.

Un altro esempio notevole fu Fal’ Chavamee. Prima della guerra Umani-Covenant, Fal fu un potente leader Sangheili, servì come Arbiter per molti anni.  Sebbene l’altissimo rispetto tra i Covenant, rifiutò di imbracciare la religione Covenant come unica ed indissolubile, non accettando le sue regole e i credi. Come vendetta, gli fu uccisa la moglie. Questa è una delle tante riprove che disobbedire alle leggi imposte dai Profeti e non credere al Grande Viaggio come motivo stesso della propria esistenza, significava essere marchiati come eretici e quindi criminali da estirpare, in un modo o nell’altro. I Profeti dispiegarono assassini e forze Covenant per eliminare Fal, ma nessuno di questi si rivelò abbastanza scaltro per averne la meglio, tranne per Haka, un membro del suo stesso clan.

Risultati immagini per Fal’ Chavamee.
Fal’ Chavamee

Furono questi gli eventi che portarono al cambiamento sostanziale del ruolo dell’Arbiter: dapprima capostipite di un rango pregiato ed onorevole; ora semplicemente un fardello disonorevole da portare.

Ironicamente, i criminali più pericolosi dell’intero Covenant potrebbero essere i leaders stessi, i Profeti. Saliti al potere attraverso manipolazione e menzogne, riescono ad assumere il ruolo di eletti. Conoscendo la verità, ossia che l’Umanità era l’unica razza riconosciuta come Reclamatrice del Manto, dovevano in qualche modo non farla uscire, ingegnandosi così tanto da avvelenare i cuori e le menti di milioni di membri all’interno dei Covenant.

Risultati immagini per prophets halo.
I Profeti

I risultati li sappiamo tutti: Alta Opera fu attaccata dai Flood, e i San’ Shyuum rimasti in vita che tentarono la fuga furono presi di mira da tutte le altre razze che, sentendosi tradite, cercarono semplicemente di vendicarsi, cercando redenzione e perdono dei milioni di caduti per colpa di una setta basata esclusivamente sulla falsità.

Your email address will not be published. Required fields are marked *