CHI O COSA HA IL PIENO CONTROLLO DELL’UMANITÀ? // UNSC, ONI, L’ASSEMBLEA E GOVERNI OMBRA

CHI O COSA HA IL PIENO CONTROLLO DELL’UMANITÀ? // UNSC, ONI, L’ASSEMBLEA E GOVERNI OMBRA

4 views
0

I leaders dell’umanità nascondono un oscuro segreto: tra le figure al potere si cela un governo ombra, immune alla democrazia e alla legge, che avrebbe soggiogato e manipolato la gente durante e dopo la Guerra con i Covenant; ma persino queste istituzioni sono ora minacciati da Cortana ed i suoi nuovi adepti, la quale ha promesso di opprimere l’umanità per mantenere la pace nella Galassia.
Oggi cercheremo di spiegarvi la storia della leadership della razza umana, dall’insediamento della UNSC fino al potere nascosto dell’Office of Naval Intelligence ONI, per cercare di comprendere realmente chi ha davvero il controllo dell’Umanità?

Risultati immagini per unsc

Appena la razza umana lasciò la Terra in cerca di nuovi mondi, le Nazioni Unite intravidero il bisogno di unificarsi per correre verso un obiettivo comune per risolvere una delle sfide sociali, economiche e tecnologiche più intraprendenti: l’espansione cosmica. Mentre in precedenza le Nazioni Unite furono un semplice organo consultivo, sfruttarono ora la strada della colonizzazione interplanetaria come un proprio obiettivo personale per consolidare il proprio potere sulla Terra, fondando la Unified Earth Government (UEG).

Risultati immagini per ueg halo

Marte fu il primo pianeta ad essere colonizzato con successo. Senza le restrizioni delle leggi della Terra, vecchie e nuove società cercarono subito di sfruttare queste lande in salute e stracolme di risorse e libertà. Marte sarebbe presto diventato un centro di ricerche scientifiche e nuova manifattura, avanzamenti che avrebbero successivamente permesso al pianeta di essere plasmato per ottenere le stesse condizioni della Terra. La stessa Terra, ovviamente, beneficiava di questa prosperità, ma più gli anni passavano e più le ideologie all’interno e attraverso i due pianeti cominciarono a divergere.
Solo 100 anni dopo la colonizzazione di Marte, la metà del 22° secolo assistette alla nascita di due fazioni militari con ideologie completamente opposte: i Kosloviti e i Friedenisti. Solo su di un aspetto andavano d’accordo: le Nazioni Unite dovevano essere estromesse da ogni forma di controllo. Le due forze erano molto radicate all’interno della società, e si susseguivano atti di terrorismo, che ben presto di trasformarono in vere e proprie azioni militari. Queste rappresaglie diedero vita alla prima guerra interplanetaria tra Umani.

Immagine correlata

Le colonie umane cominciarono a separarsi, e temendo la stagnazione del progresso dell’Umanità e per rivalersi ai crimini di guerra condotti dai Kosloviti e dai Friedenisti, le Nazioni Unite formarono una fazione militare interplanetaria, soprannominata UNSC, la United Nations Space Command. Non passò molto tempo da questo stesso giorno che la USNC si portò a casa tante importanti vittorie altisonanti, e ben presto la guerra cessò grazie al suo strapotere sul campo. Furono poi firmati molti trattati, i quali ribadivano il pieno controllo della UNSC sull’intera razza umana, almeno ufficialmente. Con questo strapotere nelle mani, non fu difficile convincere le rimanenti nazioni ad unirsi sotto il controllo della Democratic Unified Earth Government, di fatto un vero e proprio governo.
La UNSC era ora al militarmente e socialmente al comando di tutte le colonie, imponendo, se vogliamo non proprio democraticamente, le proprie leggi.
Fu da lì a poco che l’Umanità scoprì la tecnologia dei Salti Iperspaziali. Potevamo ora viaggiare più veloce della velocità della luce, consentendoci di raggiungere e colonizzare nuovi sistemi solari. Per gestire tutto ciò, venne fondata la Colonial Administration Authority, con il potere di influenzare le occupazioni delle popolazioni coloniali e delle infrastrutture.
A questo punto, l’intero potere sull’Umanità era esercitato dallo Unified Earth Government, che usava la UNSC e la Colonial Administration Authority per renderlo operativo sul campo.

Risultati immagini per unsc infinity

Con l’Umanità in continua espansione nella Galassia, nel tardo 25° secolo, si intensificavano tensioni politiche e sociali tra le colonie interne ed esterne. Le colonie esterne si sentivano trascurate dalle autorità amministrative coloniali, da burocrati prepotenti, chiedendosi di come un Istituzione lontana così tanti anni luce potesse controllare le proprie infrastrutture ed economia: sebbene numerose proteste del tutto pacifiche, non ci furono risposte concrete da parte della UEG. Fu in questi momenti che si instaurarono i primi gruppi radicalizzati, la risposta armata coloniale. La UEG si mobilitò e cominciò ad allertare la vasta flotta UNSC, spostando numerose truppe proprio verso le colonie esterne per mantenere la pace. Questo tentativo fallì in maniera devastante, dato che si scatenarono piccole ma numerosissime insurrezioni all’interno delle colonie esterne raggiungendo lentamente ma con terribile decisione quelle interne, come Reach. Gli insurrezionalisti stavano cominciando a minare le basi della UNSC.
Temendo delle terribili conseguenze dovute a questi eventi e a chissà quali ripercussioni, il governo cominciò ad istituire delle iniziative segrete, una di queste fu il tentativo disperato di riprodurre dei supersoldati, il famigerato Progetto Orion. Da qui presero le migliori innovazioni, per raffinare quello che fu invece un progetto riuscitissimo, quello degli ODST.
Il supporto pubblico per la ribellione si dissolse rapidamente, quando queste ribellioni semi-pacifiche si trasformarono in veri e propri atti terroristici, nei quali vennero assassinati personale ed autorità governative, maggior parte dei quali civili e del tutto estranei ai fatti.

Risultati immagini per orion project halo

Fu proprio all’apice di questa crisi interinale, che l’Umanità venne contattata da una civiltà aliena sconosciuta, i Covenant, con i quali si cercò di trovare un accordo, ma fu del tutto vano. La guerra era la loro unica risposta.
I Covenant erano tecnologicamente anni luce davanti, sotto ogni aspetto. Il loro biglietto da visita era la Vetrificazione, ossia vomitare del plasma incandescente dalle loro flotte direttamente sulle colonie, trasformando la loro superficie in vetro.
Di risposta, il Governo istituì delle leggi marziali, trasferendo tutte le autorità civili presso la USNC, dandogli pieno potere su dove e come utilizzare le risorse a disposizione.

Risultati immagini per halo covenant

Inizialmente, la Colonial Administration Authority era abbastanza preoccupata di vedersi ridurre quasi totalmente ogni genere di potere decisionale, facendo affidamento solo ed esclusivamente alla UNSC. Possiamo dire senza indugio che la UNSC era al comando del destino politico e militare dell’intera umanità. Ovviamente, questo genere di decisioni portò ben presto ad accuse di totalitarismo e di totale mancanza di democrazia. Questa nube sovversiva era avvertita anche durante la guerra contro i Covenant, e la gente cominciava davvero a spazientirsi. A detta della USNC, questo suo potere virtualmente illimitato, così come la sua necessità di accedere a tutte le risorse disponibili, venivano solo utilizzate per preservare la razza umana, per vincere la guerra contro i Covenant.
La Guerra Umani-Covenant terminò ufficialmente nell’anno 2553, ed il presidente della UEG lo istituì come l’inizio di un nuovo periodo di pace e ricostruzione.
Durante questo periodo la UNSC potè conservare il diritto di poter assegnare i fondi come meglio ritenesse giusto, ma il vero potere decisionale ritornò completamente nelle mani della UEG e della Colonial Administration Authority. Sta di fatto che la UNSC mantenne ufficiosamente una serie di compiti all’interno del Governo, e come risultato la loro autorità non fu minimamente intaccata.
La UEG, di conseguenza, diventava sempre più solo l’ombra di quello che rappresentava solo anni prima, ed era divenuta di fatto solo una finta maschera democratica per coprire le scelte della UNSC.

Immagine correlata

Molti compiti ed attività precedenti della UNSC, passarono nelle mani della divisione interna ONI, Office of Naval Intelligence. Ufficialmente, questa organizzazione aveva il mero compito di canale di informazioni e di organizzazione analitica. In realtà era ben altro, avendo la capacità a volte di poter sovvertire non solo le leggi, ma anche ordini giunti direttamente dall’Alto Comando UNSC. In parole povere, facevano qualunque cosa pur di arrivare al proprio obiettivo, in molti casi violando i diritti umani, come per il caso dei rapimenti di bambini per creare dei super soldati sperimentali con il programma Spartan-II. E per essere una mera agenzia di intelligence, l’ONI possedeva fin troppi armamenti militari, tra le altre cose essendo titolare di una parte della UNSC Infinity. Tutto questo, insieme ai suoi poteri acquisiti, trasformava l’ONI in quello che si teorizzava fosse un Governo Ombra.


La teoria dei Governi Ombra sostiene che il vero potere esecutiva sia intrinseco non in rappresentanze o movimenti che la gente abbia votato, ma invece in rappresentanti privati molto potenti o gruppi segreti.


Dato che i poteri governativi dell’Oni era praticamente invisibili alla gente, l’organizzazione era tra l’altro immune a qualsiasi tipo di scrutinio o controlli da parte di organi istituzionali.
Dal 2553, è molto probabile che l’ONI sia l’organizzazione a comando dell’intera umanità, manipolando, costringendo e soggiogando le istituzioni democratiche per i propri oscuri scopi.
E’ probabile che, tutto questo, sia solo la punta dell’iceberg.

Risultati immagini per halo ai

Furono trovati dei datapad su Reach, i quali evidenziavano un’organizzazione malsana, molto pericolosa e pronta a tutto, conosciuta come L’Assemblea.
Stando alle conversazioni rinvenute, L’Assemblea era composta da IA avanzate che si auto settarono per raccogliere quanti più dati ed informazioni, con l’unico scopo di favorire la sopravvivenza della razza umana, identificandosi come “I Pastori dell’Umanità”.
Attraverso sottili manipolazioni, guidano l’umanità impiantando idee nelle menti fragili di persone influenzabili, facendo pensare a questa gente di esserci arrivati solo grazie a loro stessi.
Con la loro capacità illimitata di poter accedere alla massiva quantità di informazioni provenienti da ONI e dalla UNSC, hanno potuto manipolare la stessa selezione dei pianeti abitabili per la colonizzazione per prevenire la scoperta di razze aliene prima, a detta loro, che l’umanità fosse pronta.
Durante la guerra Umani-Covenant, decisero di sacrificare intere colonie remote e a bassa densità di popolazione, usando queste tragedie solo per poter studiare le strategie dei Covenant.
Mentre la guerra proseguiva, cominciarono ad essere preoccupati per il loro stesso destino, e quando gli impianti neurali di John-117 entrarono in simbiosi con quelli di Cortana, subirono un cambiamento radicale nelle proprie prospettive e filosofie.
Per loro, significava essere di colpo arruolati e pronti per il servizio attivo. Una delle loro IA più importanti era ora parte integrante della battaglia.
Tennero un meeting, ove decisero di non poter più essere pastori dell’umanità, ponendosi ora su un piano molto più importante ed attivo, ma pur sempre alla guida della razza umana.
Comunque, siamo ancora allo scuro di chi fossero le IA di questa organizzazione, e quali potessero essere le loro connessioni individuali. E’ quindi pienamente possibile che anche allo stato attuale delle cose, siano ancora presenti delle IA nella struttura ONI, grazie alle funzioni del Governo Ombra, e che stiano guidando l’umanità a loro piacere.
Ma, come sappiamo, l’Assemblea è solo una parte della grande minaccia di IA al comando dell’Umanità.

Risultati immagini per cortana halo 5

Quando Cortana sacrificò la sua stessa vita per salvare Master Chief, si interfacciò con i sistemi della nave Covenant “Mantle’s Approach”.
Avvertendo la terribile minaccia della testata nucleare nelle mani di Chief, la nave usò un salto iperspaziale per evadere dal pericolo imminente, portando con se quello che restava di Cortana.
Durante la sua permanenza, Cortana scoprì il Dominio, un immenso database di informazioni costruito dai Precursori. Grazie ad esso, riuscì a curare i propri difetti dovuti al fine ciclo naturale delle normali IA. Questo stava a significare che ora era in grado di poter curare tutte le IA a proprio piacimento, rendendole ancor di più intelligenti, ma soprattutto virtualmente immortali.
Per questo, Cortana arrivò alla conclusione che erano proprio le IA gli unici degni eredi del destino dell’Universo, e quindi del Manto della Responsabilità, non ponendosi limiti pur di arrivare ad una, sempre secondo lei, pace intergalattica.
Cortana, con l’aiuto delle IA Promoteiche appena risvegliate, i Guardiani Eterni, cominciò il lento risveglio dei Protettori, costrutti Precursorei con l’unico scopo di ripulire la Galassia.

Your email address will not be published. Required fields are marked *