UNSC INFINITY // LA NAVE DA GUERRA PERFETTA // IMBATTIBILE

UNSC INFINITY // LA NAVE DA GUERRA PERFETTA // IMBATTIBILE

71 views
0

La UNSC Infinity è una nave da guerra senza precedenti in materia di innovazione; è senza dubbio la nave più grande e potente mai impiegata dalla Marina UNSC. Oggi andremo a scoprire i motivi fondamentali che la rendono praticamente IMBATTIBILE!

Risultati immagini per halo infinity

Partiamo da un punto fermo e fondamentale che la rendono una della macchine da guerra più uniche che rare: la completa auto-sufficienza.
L’Infinity nasce principalmente grazie al progetto OUROBOROS, creato dalla UEG con l’unico scopo di preservare l’intera razza umana. Era stata pensata come una futuristica “Arca di Noè”, da doverne usufruire per casi estremi come la completa distruzione della Terra e delle colonie esterne. La nave, appartenente alla Marina UNSC, è stata commissionata dopo la fine della guerra Umani-Covenant. Costruita attorno ad una nube di segreti, usando la più avanzata tecnologia recuperata dalle fonti dei Precursori e Covenant durante la guerra, l’Infinity è la più grande nave da guerra conosciuta e la più all’avanguardia dell’UNSC fino ad oggi.
L’Infinity possiede alloggi per l’equipaggio tipici di una nave coloniale, vale a dire che tantissima gente potrebbe viverci per decenni. Include il più sofisticato campo d’addestramento Spartan nell’intera galassia ed il secondo, in ordine di grandezza, ambiente per la simulazione di guerra più importante della UNSC. Trasporta la bellezza di 6000 truppe sparse, tra le quali ODST, marines ed altri corpi speciali. Il resto dello staff, circa 11000 anime, comprende scienziati, ufficiali, ed il resto dell’equipaggio. Le truppe sono supportate da oltre, 150 Pelican, circa 500 Warthog, 80 Scorpion e numerosi altri mezzi, come il Mammoth.

Risultati immagini per halo infinity


Gli ODST possono entrare in azione nella loro maniera preferita, attraverso le loro capsule di lancio.


Altro punto fondamentale: la potenza di fuoco, grazie ai 4 Cannoni Cam in serie. Il Cannone ad Accelerazione Magnetica è l’arma offensiva standard di incrociatori, cacciatorpedinieri e fregate dell’UNSC, ma la maggiorparte di loro ne trasporta uno soltanto.
Il Cannone Cam in dotazione può essere usato anche per spedire in punti determinati dei piccoli vascelli, o anche altri veicoli, donando a ciascuno di loro un incredibile versatilità.
L’Infinity possiedere anche ben 2 Proiettori di Energia, vale a dire l’arma più devastante della Marina Covenant, ed anche la più “ghiottona”. L’arma, difatti, necessita di grandi quantità d’energia per sparare un colpo.
Ma i Cam Serie-8 non sono da sottovalutare, dato che come abbiamo avuto modo di constatare in Halo 4, riuscirono incredibilmente a rescindere lo scafo della Mantle’s Approach, cosa che non riuscirono a fare neanche le Piattaforme di Difesa Orbitale della Terra.

Risultati immagini per halo infinity

Si dice che l’Infinity potrebbe buttar giù un Super Vettore classe CSO dei Covenant, essendo altresì molto più piccola, grazie alla potenza di fuoco integrata.
L’Infinity è sicuramente la nave meglio armata dell’intero panorama UNSC, grazie ad una grandissima quantità di missili di ogni genere, svariate testate nucleari HAVOK, batterie antiaeree, ed anche piccole torrette Cam capaci di distruggere piccoli incrociatori.
La potenza offensiva della Infinity è innegabile, e questo ci porta dritti verso un altro punto fondamentale che la renderebbe invicibile: le fregate integrate.
Sebbene la Infinity viaggi normalmente scortata da un’intera flotta di navi, potrebbe contenere al suo interno circa 10 Fregate Pesanti. Questo è incredibile, in quanto sono da aggiungere alla potenza di fuoco nominale, ulteriori 10 cannoni Cam. Una versatilità che rasenta l’assurdo.
Le Fregate possono possono coprire i fianchi della nave, o magari la parte cieca posteriore, possono lanciare piccoli vascelli dalla propria stiva, e con le dovute tattiche possono benissimo decimare senza aiuto una nave Covenant.
L’aspetto delle Fregate non è affatto da sottovalutare, dato che può essere sfruttato per rimodernizzare la stessa Infinity anno dopo anno. Certo, si potrebbero modificare tutti i sistemi interni ed esterni ma risulterebbe molto complicato e porterebbe via davvero troppo tempo. Più facile sarebbe sostituire completamente le Fregate interne con quelle di nuova generazione. In parole povere, la Infinity sarà sempre in grado di trasportare l’ultima tecnologia conosciuta, senza modificarne i sistemi esterni o interni. Questo cambio fu già effettuato tra gli eventi di Halo 4 ed Halo 5, quando sostituirono le Fregate interne con quelle di classe Anlace, che a differenza delle precedenti hanno uno stile a dir poco Covenant, usano armi ad energia diretta (più unico che raro per qualsiasi mezzo UNSC).

Risultati immagini per halo infinity


372 metri ognuna, sono le Fregate più piccole mai costruite dalla UNSC, lunghe circa la metà dei modelli precedenti. Questa nuova concezione di Fregate non possiede nessun cannone Cam o batterie di missili particolari, ma si caraterrizzano per essere molto più manovrabili delle precedenti versioni. Quindi, a seconda delle missioni da portare a termine, l’Infinity può decidere quanti e quali Fregate portare con sè.

Parliamo ora della propulsione, il cuore pulsante che muove tutto questo. In questo caso abbiamo 2 tipi di tecnologia: quella TRANSLIGHT, presa “in prestito” da una ritrovata unità centrale dei Precursori, e quella SUBLIGHT, per la quale ci sono voluti 15 anni di studi e test per la messa a punto finale.
Sebbene l’utilizzo della tecnologia precursorea sia stato un notevole boost, l’USNC è stata sempre svantaggiata in termini di velocità nominale nei confronti della tecnologia Covenant.
Il vantaggio, invece, lo si trovava nella tecnologia del salto iperapaziale.
Il Shaw-Fujikawa Translight Engine funziona creando rotture iperspaziali, definite in alcune fonti come wormhole, tra lo spazio normale e un piano alternativo noto come slipspace. Il vantaggio era da trovarsi proprio in queste circostanze, nelle quali questa tecnologia aiutò drasticamente la precisione stessa dei salti iperspaziali, e durante la guerra fu proprio questa accuratezza a ribaltare certe situazioni.
Dopo tutte queste informazioni sulla potenza offensiva della nave, come siamo messi sotto l’aspetto difensivo?

Risultati immagini per halo infinity


Vi basti pensare che l’Infinity è la prima nave UNSC ad avere uno scudo energetico che la avvolge in caso di attacco. Pare inoltre che questo scudo sia ben più potente di quelli Covenant, per il semplice motivo che questi scudi sembrano essere di tecnologia Precursorea. C’è da dire che anche senza scudo, con uno scafo di circa 5 metri di diametro, l’ Infinity è e rimarrà ancora per molto tempo il posto più sicuro per ogni umano che voglia sopravvivere.

Your email address will not be published. Required fields are marked *