NUOVA MODALITA’ ARENA // TESTA A TESTA // NUOVO POWER-UP // LO RIVEDREMO IN INFINITE?

NUOVA MODALITA’ ARENA // TESTA A TESTA // NUOVO POWER-UP // LO RIVEDREMO IN INFINITE?

11 views
0

Da qualche ora, la sezione Arena ha un nuovo ospite: si tratta della Playlist TESTA-A-TESTA, esperienza unica che va ad arricchire la Winter Arena Season 2019. A seconda che voi siate un lupo solitario, un cacciatore di taglie, o semplicemente il vostro scopo è migliorare le vostre abilità nell’uno contro uno, questa playlist fa proprio a caso vostro. Sarà tutta questione di strategia oppure varrà la legge più antica del vecchio west: ossia che il più veloce vince sempre?

“Non sarà possibile trasgredire le regole, perché non esistono.”

Dobbiamo dire la verità: questa volta la 343 Industries ci ha sorpreso, ma andiamo a vedere come.

La playlist in questione è un Massacro basato su round: precisamente 3 round, da 5 kills a testa.

  • Quando vinci 2 round di fila, sei proclamato vincitore.
  • E’ importante sapere che se si dovesse arrivare alla fine del terzo round, il migliore deve avere eseguito più uccisioni dell’avversario, calcolando tutti e 3 i round. Se per esempio avreste perso il 1° Round 0-5, mentre avreste vinto il 2° con un punteggio di 5-4, il nemico avrebbe 9 uccisioni, mentre voi 5. Questo significa che dovreste vincere per forza di cose 5-0. Oppure avreste bisogno di un 4-0 o di un 5-1 per pareggiare. Se vinceste per esempio 5-4, l’avversario si porterebbe a casa la vittoria avendo più kills di voi.
  • …ok che si tratta di una playlist impostata su 3 Round, ma parliamo pur sempre di massacro. Quindi, in parole povere, il giocatore che ha realizzato più uccisioni vince.

Per dare una spiegazione logica a quest’approccio, abbiamo chiesto a Blaze, il Designer dietro questa playlist, di parlarci della sua creazione:

“Sappiamo tutti che l’1vs.1 è una modalità di nicchia, il mio obiettivo era quello di farvi avvicinare alla modalità in un modo leggermente più accessibile e, in alcuni casi, più tollerabile per qualcuno che normalmente non si sia mai approcciato ad un 1v1, mantenendo comunque la stessa eccitazione per quei veterani che hanno già il callo grazie ai precedenti titoli.”

Un modo per farlo era abbreviare i tempi delle partite. Così, quando un giocatore ha ormai perso la fiducia, la fine del match è dietro l’angolo, e quindi si può passare al prossimo avversario con estrema facilità.

Un altro è stato aggiungere la vittoria al meglio dei 3 round, che speriamo possa aiutare in un paio di aree, uno fra tutti quello di imparare al meglio il layout delle varie mappe per sfruttare al meglio tutte le strategie.

Dopo alcuni test interni, usando semplicemente i Power-Ups di default, il team ha creduto come se la maggior parte di loro desse troppo vantaggio per troppo tempo in questi match 1v1. Di conseguenza, Blaze ha iniziato a confrontare idee diverse che non sarebbero state considerate overpowered, ma che varrebbe sempre la pena di essere raccolte. Ecco cosa ha da dire sui nuovi power-ups:

“Il potenziamento “Sense”, un Power-Up capace di darti 20 secondi di Radar, che a differenza del sovrascudo e del camo non ti dà un potenziamento “diretto”, ma uno strumento che incoraggia le giocate tattiche.”

Mentre Blaze progettava il power-up, ha richiesto l’aiuto di alcuni esperti di scripting nella comunità di Forge. Quindi si ringrazia pubblicamente per l’aiuto, Mccluretim96, Yumudas ed Exterrestr1al!

Non appena Blaze ha saputo che poteva perseguire la creazione della playlist Head to Head, ha iniziato a esplorare mappe create dalla community. Dopo aver trovato mappe degne dei migliori gameplay, le stesse sono state sottoposte ai test interni per garantire che fossero adatte per il gioco classificato.

“Volevo che ogni mappa offrisse un’esperienza diversa con una varietà di stili di gioco e vari livelli di curve di apprendimento. Da mappe semplici e piatte con coperture dinamica a più complesse mappe spaziose e ampie, magari a più livelli con teletrasporto. Tra le sette mappe scelte, dovrebbe esserci qualcosa per tutti i gusti.”

Your email address will not be published. Required fields are marked *